Aggiornamento Coronavirus - Concetto di protezione ufficiale per l'industria del fitness - IG Fitness Svizzera

Aggiornamento Coronavirus – Concetto di protezione ufficiale per l’industria del fitness

Il coronavirus con le misure prese ha colpito duramente l’intera industria della salute e del fitness nelle ultime settimane. Giocare a sport è stato vietato in tutte le attività ricreative, nei centri di salute e di fitness e in tutte le altre strutture sportive e in tutti gli altri impianti sportivi dopo il blocco (decisione del Consiglio federale del 16 marzo 2020). Inoltre, tutti gli eventi sportivi sono stati rinviati, interrotti o cancellati. Con questa decisione, il governo federale voleva contenere al meglio la pandemia di Corona.

Disposizioni a partire dal 13 settembre 2021

Mercoledì 8 settembre 2021, nell’ambito della pandemia di COVID-19, il Consiglio federale ha annunciato che il certificato COVID sarà introdotto nel settore del fitness a partire dal 13 settembre 2021. swiss active – CI Fitness Suisse fornisce il concetto di protezione ufficialmente valido per l’industria del fitness, che è stato creato e verificato per plausibilità in collaborazione con il BAG ed entrerà in vigore il 13 settembre 2021.

Le misure e le normative attualmente applicabili del BAG possono essere trovate qui.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Domande frequenti sul concetto di protezione

Sono consentiti corsi di fitness di gruppo in una stanza separata (ingresso separato) con un massimo di 30 persone e un gruppo permanente senza certificato. Questi partecipanti e istruttori non sono tenuti a indossare la mascherina durante il corso.

Con il consenso del cliente vengono memorizzati solo il periodo di validità della prova e la data di verifica. Per fare ciò, il cliente deve essere pronto a rendere visibili questi dati al servizio clienti. Il certificato Covid deve essere completamente controllato una volta, dopodiché l’accesso automatico conta fino alla scadenza del certificato. Il centro è inoltre tenuto a registrare quando la persona ha presentato il certificato e quale dipendente ha effettuato il controllo.

L’iscritto è altresì responsabile dei successivi corsi di formazione per poter presentare il certificato in qualsiasi momento e per poter dimostrare la propria identità con un idoneo documento di identità (con foto).

Se un cliente nel centro non può mostrare il suo certificato direttamente durante un’ispezione, la reception/l’ingresso può fornire all’ispettore una visione del certificato del cliente o il cliente deve fornire immediatamente una prova (ad es. telefono cellulare nel guardaroba, borsa, ecc.) .

I dipendenti possono presentare volontariamente il certificato Covid al proprio datore di lavoro. Se presenti il ​​certificato Covid, per loro non si applicano ulteriori restrizioni. Se il lavoratore non è in possesso di certificato Covid o non vuole presentare al datore di lavoro il certificato Covid, a lui si applicano le norme di tutela e igiene nonché l’obbligo della mascherina.

Se il dipendente non ha contatti con i clienti, spetta all’operatore decidere come gestire la situazione. Questo può essere paragonato a un “normale” lavoro d’ufficio. Tuttavia, anche qui il Consiglio federale raccomanda la certificazione Covid obbligatoria.

In caso di personal training al di fuori di un centro fitness (es. in una stanza separata), il trainer e il cliente non sono tenuti ad avere un certificato Covid. Tuttavia, se il personal training si svolge in un centro fitness, è richiesto un certificato Covid.

I guariti hanno bisogno di un certificato Covid per potersi allenare in un centro fitness. Un certificato medico o simili non è sufficiente per entrare nel centro fitness.

Le persone con certificato Covid estero devono registrarsi con il loro certificato presso il Cantone interessato e richiedere un certificato Covid svizzero. L’ingresso in un centro fitness è possibile solo con un certificato svizzero Covid.

No, nelle strutture benessere e simili, è richiesto un certificato senza eccezioni.

In molte strutture fitness sono presenti offerte terapeutiche (massaggio medico, MTT …), alcune delle quali sono svolte anche da fornitori di servizi esterni. Secondo l’ordinanza, queste offerte sono esenti dall’obbligo del certificato. Per queste persone è necessaria una maschera.

Questa è sostanzialmente la responsabilità del datore di lavoro. Tuttavia, va notato che se il leader del corso guida diversi di questi gruppi di 30, non è un gruppo permanente. Sarebbe irresponsabile se questa persona guidasse x tali gruppi senza un certificato e senza maschera. Il nostro consiglio: certificato o maschera.

Le persone che non possono vaccinarsi per motivi medici hanno comunque bisogno di un certificato (= test, che continuerà a essere pagato)
Le persone che devono recarsi in un centro fitness per motivi medici devono indossare una mascherina.

Non appena c’è un mix di clienti, i clienti di sistemi esterni sono soggetti a un requisito di maschera permanente, a meno che non possano produrre un certificato. Questo vale per la reception, i guardaroba e la formazione su un’area di formazione.

Nella fase transitoria fino al 10 ottobre 2021, un’ulteriore prova di una vaccinazione ricevuta all’estero equivale ai certificati Covid verificabili digitalmente. Durante questo periodo, l’accesso alle aree che richiedono un certificato può essere concesso anche a persone che soddisfano e possono dimostrare le seguenti condizioni:

  • Sei vaccinato all’estero.
  • Sei completamente vaccinato.
  • Sei stato vaccinato con un vaccino approvato dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA).

La prova (ad esempio il “libretto di vaccinazione giallo”, l’OMS, o un altro certificato) deve corrispondere a una forma di prova correntemente consueta. Inoltre, questo deve essere presentato in tedesco, inglese, francese, italiano o spagnolo o come traduzione ufficialmente certificata in una di queste lingue. Devono essere incluse le seguenti informazioni:

  • Cognome, nome e data di nascita
  • Luogo o paese in cui è stata effettuata la vaccinazione
  • Data delle vaccinazioni
  • Vaccino utilizzato

Compensazione e sovvenzioni Corona

Qui puoi scaricare l’attuale scheda informativa sulla compensazione e le sovvenzioni Corona in tedesco. Questo factsheet è costantemente aggiornato e contiene informazioni dal livello nazionale e da tutti i cantoni.

Disposizioni a partire dal 26 guigno 2021

Mercoledì 23 giugno 2021 il Consiglio federale ha annunciato ulteriori misure di allentamento nel contesto della pandemia di COVID-19. Anche gli operatori del fitness sono interessati dalle misure di allentamento annunciate. CI Fitness Svizzera fornisce il concetto di protezione ufficialmente valido per l’industria del fitness, che è stato creato e verificato per plausibilità in collaborazione con il BAG ed entrerà in vigore il 26 giugno.

Le misure e le normative attualmente applicabili del BAG possono essere trovate qui.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Disposizioni a partire dal 31 maggio 2021

Mercoledì scorso, 26 maggio 2021, il Consiglio federale ha annunciato un ulteriore allentamento della pandemia COVID-19. Anche gli operatori del fitness sono interessati dalle misure di allentamento annunciate. CI Fitness Svizzera fornisce il concetto di protezione ufficialmente valido per l’industria del fitness, che è stato creato e verificato per plausibilità in collaborazione con il BAG.

Le misure e le normative attualmente applicabili del BAG possono essere trovate qui.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Disposizioni a partire dal 19 aprile 2021

Dal 19 aprile 2021, le operazioni di fitness saranno nuovamente autorizzate, subordinatamente al rispetto dei concetti di protezione. CI Fitness Svizzera fornisce il concetto di protezione ufficialmente valido per l’industria del fitness, che è stato creato e verificato per la plausibilità in collaborazione con il BAG.

Le misure e le normative attualmente applicabili del BAG possono essere trovate qui.

Qui potete trovare il comunicato stampa di CI Fitness Svizzera sulla decisione del Consiglio federale del 14 aprile 2021!

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Domande frequenti sul concetto di protezione

In linea di principio, puoi fare fitness di gruppo con un massimo di 15 persone (compreso l’istruttore) e con una distanza di sicurezza di 1,5 metri. È responsabilità degli istruttori del corso assicurarsi che ci sia una distanza di 1,5 metri tra i singoli partecipanti. (Ad esempio con segni nello spazio). Un altro fattore importante è che le ore del corso sono separate nel tempo, poiché i partecipanti non possono incontrarsi quando cambiano. Il tempo suggerito tra le lezioni è di 15 minuti.

SI, a condizione che possano essere rispettati i seguenti punti (citazione dal regolamento ufficiale):

Per le attività sportive indoor secondo l’articolo 6e capoverso 1 lettera b numero 2 senza mascherina vale:

  • Deve essere disponibile una superficie di almeno 25 mq per ogni persona ad uso esclusivo oppure devono essere installate efficaci barriere tra le singole persone.
  • In uno sport che non comporta alcuno sforzo fisico significativo e in cui non viene lasciato lo spazio assegnato, la superficie minima è di 15 mq a persona.
  • Nelle piscine coperte deve essere disponibile uno specchio d’acqua di 25 mq a persona.
  • Non sono ammesse più di 15 persone in una stanza.
  • La stanza deve avere una ventilazione efficace.

Secondo le informazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica – BAG, i visitatori con donazioni di maschere devono essere trattati come i clienti che non indossano maschere. In altre parole: in una stanza in cui l’allenamento viene svolto senza maschera, possono rimanere un massimo di 15 persone e nessuna persona può trovarsi intorno alla persona entro un raggio di 25 m2, ciò significa una distanza da persona a persona di almeno 5 m.

Per i bambini e i giovani nati nel 2001 e più giovani, non c’è alcuna restrizione numerica nei centri fitness. Va notato che questo regolamento si applica solo se è presente solo questa fascia d’età. Non sono tenuti a indossare maschere. Tuttavia, non appena gli adulti (nati nel 2000 e più vecchi) partecipano alla formazione insieme ai bambini e ai giovani, si applicano i regolamenti più severi.

Per le persone nate nel 2000 e più vecchie si applica quanto segue: Per le sessioni di allenamento che si svolgono in gruppo (ad esempio Zumba), si applica in linea di principio un limite di 15 persone per gruppo. È concepibile che diversi gruppi fino a 15 persone (compreso il leader) possano allenarsi all’aperto (o in sale sufficientemente grandi che permettano una chiara separazione dei gruppi). La distanza tra i gruppi deve essere mantenuta e non ci deve essere mescolanza.

Gli individui che si allenano sulle attrezzature non sono considerati un gruppo; il limite di 15 persone non si applica a loro.

I limiti di capacità devono essere rispettati per le sessioni di allenamento sia all’interno che all’esterno dei centri fitness. La formula “10 metri quadrati per persona” è usata per calcolare il numero massimo di persone presenti. Se sono disponibili solo 30 metri quadrati di spazio totale, si applica un minimo di 6 metri quadrati per persona quando si calcola il numero massimo di persone presenti.

Se l’addestramento si svolge all’aperto, è necessario indossare una maschera facciale o mantenere la distanza richiesta (1,5 metri). All’interno, una maschera facciale deve essere sempre indossata e la distanza mantenuta.

Ci sono eccezioni a questo principio:

  • Se non si può indossare una maschera facciale, devono essere disponibili 25 metri quadrati per persona ad uso esclusivo (equivalenti a 5m di distanza da persona a persona, su tutti i lati) o devono essere presenti barriere efficaci. Nel caso in cui lo sforzo fisico sia minimo e lo spazio non venga lasciato (ad esempio yoga, pilates, esercizi per la schiena su un tappetino, ma non allenamento su una macchina per i pesi…), è sufficiente che siano disponibili 15 metri quadrati per persona ad uso esclusivo (comma b). Questo corrisponde a una distanza di 4 m da persona a persona, su tutti i lati, per cui l’alternativa di barriere efficaci esiste anche qui.
  • Se una persona non indossa una maschera, non più di 15 persone possono stare in una stanza. Tuttavia, è possibile separare le sale nei centri fitness in modo adeguato ed efficace e, per esempio, offrire attrezzature in una sala separata su cui un massimo di 15 persone può allenarsi senza maschera, a condizione che siano soddisfatti i requisiti (25 m2/persona per l’uso esclusivo o barriere efficaci tra le persone in modo che sia sufficiente una distanza di 1,5 metri). In altre stanze, l’addestramento con una maschera può essere effettuato secondo i normali requisiti. In ogni caso, bisogna assicurarsi che tutte le stanze abbiano una ventilazione efficace. Le specifiche individuali e le modalità di occupazione dei locali e il comportamento delle persone che si allenano devono essere specificate nei concetti di protezione.

Disposizioni a partire dal 22 dicembre 2020

Le strutture di fitness, secondo l’ordinanza del 18 dicembre 2020 del Consiglio federale, devono chiudere da martedì 22 dicembre al 22 gennaio. Eccezioni:

  • I cantoni con una tendenza epidemiologica favorevole possono decidere delle agevolazioni, come l’apertura di ristoranti e impianti sportivi. In particolare, un numero di riproduzione inferiore a 1 e un’incidenza di 7 giorni che deve essere inferiore alla media svizzera sono decisivi.
  • Questo è descritto nell’articolo 7 del regolamento (pagine 3/4): Art. 7 comma 2 frase introduttiva e sottoparagrafo. b e c, par. 3-6 – 2 Un cantone può prevedere l’apertura di esercizi di ristorazione, bar e club conformemente all’articolo 5a e di esercizi e imprese nei settori della cultura, dello spettacolo, del tempo libero e dello sport conformemente all’articolo 5d e prolungare gli orari di apertura conformemente all’articolo 5abis se nel cantone interessato sono soddisfatte le seguenti condizioni:
    b. Il numero di riproduzione è inferiore a 1,00 per almeno sette giorni consecutivi; i dati pubblicati dall’UFSP sono autorevoli.
    c. Gli ultimi sette valori della media mobile a sette giorni del numero di casi confermati in laboratorio sono inferiori alla media svizzera; i dati pubblicati dall’UFSP sono autorevoli.
    3 Così facendo, può stabilire che ristoranti, bar e club possano rimanere aperti fino a non oltre le 23.00 e fino a non oltre le 01.00 la notte tra il 31 dicembre e il 1° gennaio.
    4 Se il Cantone intende aprire impianti e stabilimenti o prolungare gli orari di apertura conformemente al capoverso 2, consulta i Cantoni vicini. Egli informa l’UFSP della sua decisione.
    5 Se la cifra di riproduzione supera l’1,00 per tre giorni consecutivi o se una delle condizioni secondo il capoverso 2 lettere a e c non è più soddisfatta, il Cantone deve annullare immediatamente l’apertura di impianti e stabilimenti o il prolungamento degli orari di apertura secondo il capoverso 2.
    6 Dal 5 gennaio 2021, al paragrafo 2, lettera b), e al paragrafo 5, la cifra di riproduzione è 0,90.

Le misure e i regolamenti attuali dell’UFSP possono essere trovati qui.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Disposizioni a partire dal 12 dicembre 2020

Il Consiglio federale ha deciso ulteriori misure che riguarderanno anche le strutture di fitness in Svizzera. Le misure saranno applicate dal 12 dicembre 2020 e scadranno il 22 gennaio 2021. Tutti i regolamenti possono essere trovati nel seguente concetto di protezione. Il concetto di protezione rivisto per le operazioni di fitness è stato sviluppato dai membri del CI Fitness Svizerra in collaborazione con l’UFSP.

Le misure e i regolamenti attuali dell’UFSP possono essere trovati qui.

Disposizioni dal 29 ottobre 2020

Nella sua ultima riunione del 28 ottobre 2020, il Consiglio federale ha stabilito ulteriori misure sulla base della situazione attuale di COVID-19, che riguardano anche gli impianti di fitness in Svizzera. In generale, le maschere sono obbligatorie per i clienti così come per tutti i dipendenti delle imprese di fitness! Ulteriori regolamenti possono essere trovati nel seguente concetto di protezione. Il concetto di protezione rivisto per le operazioni di fitness è stato sviluppato dai membri del CI Fitness Svizzera in collaborazione con l’UFSP. Troverete il nuovo concetto di protezione qui sotto.

Le misure e i regolamenti attuali dell’UFSP possono essere trovati qui.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Domande frequenti sul concetto di protezione

I clienti con una dispensa per la maschera possono allenarsi su una macchina di resistenza senza maschera se indossano una maschera su tutti i percorsi, cioè dall’ingresso al guardaroba e dal guardaroba alla macchina senza maschera. L’allenamento senza maschere si applica solo alle macchine di resistenza appositamente contrassegnate. Altrimenti non possono visitare lo studio.

Sì, anche i clienti che hanno una dispensa per la maschera devono essere in grado di garantire la distanza necessaria di 15m2 nel centro fitness. Purtroppo, attualmente non è consentito allenarsi più da vicino senza una maschera.

Disposizioni a partire dal 18 ottobre 2020

Nella sua riunione straordinaria del 18 ottobre 2020, il Consiglio federale ha deciso delle misure per rallentare l’ulteriore diffusione del coronavirus. Troverete tutte le informazioni aggiornate sull’obbligo di indossare maschere nelle strutture di fitness ecc. nel concetto di protezione adattato.

Le misure e i regolamenti attuali dell’UFSP possono essere trovati qui.

Il concetto di protezione adattato per la società di fitness può essere trovato qui.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Disposizioni a partire dal 20 giugno 2020

A partire dal 20 giugno 2020, la distanza minima tra due persone è stata ridotta da 2 metri a 1,5 metri in considerazione del basso numero di casi. Come per la regola dei 2 metri, tuttavia, la nuova distanza minima può anche essere inferiore se si indossano maschere igieniche o se sono presenti partizioni. Se queste misure di protezione non possono essere attuate nemmeno nel centro fitness, i dettagli di contatto delle persone che partecipano devono essere registrati. Questo assicura che i contatti possano essere rintracciati (contact tracing) in caso di un caso positivo.

Il rilassamento delle misure dell’UFSP può essere trovato qui.

Potete trovare il concetto di protezione adattato qui.

A partire dal 19 giugno 2020, si applica la “situazione speciale”. Questo pone la principale responsabilità di prevenire e gestire una recrudescenza dei casi di COVID-19 sui cantoni. Nella situazione speciale, tuttavia, il Consiglio federale ha ancora la facoltà di ordinare alcune misure elencate in modo esaustivo nella legge, che normalmente sono di competenza dei cantoni, dopo aver consultato i cantoni stessi. In una situazione particolare, il Dipartimento federale dell’interno (DFI) coordina le misure federali. L’applicazione rimane ai cantoni.

Potete trovare maggiori informazioniqui.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Disposizioni a partire dal 6 giugno 2020

Le operazioni di fitness saranno di nuovo permesse a partire dal 6 giugno 2020, a condizione che il progetto sia protetto. A questo punto, CI Fitness Svizzera fornisce il concetto di protezione ufficialmente valido per l’industria del fitness, che si basa sul concetto modello per le operazioni di formazione dell’UFSPO.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Domande frequenti sul concetto di protezione

Si applicano i principi basati sul documento “Framework for Sport”, che può essere trovato sul sito web di Swiss Olympic.

  • Esercizio senza sintomi
  • Mantenere la distanza (10m2 di area di allenamento per persona, quando possibile 2m di distanza)
  • Rispetto delle norme igieniche dell’UFSP
  • Elenchi di presenze (rintracciamento di contatti stretti – contact tracing)
  • Designazione delle persone responsabili

Si deve mantenere una distanza di 10m2 di area di allenamento per persona e 2m di distanza.

Sono ammessi corsi fino a 30 persone, a condizione che la distanza possa essere mantenuta.

Le strutture, i guardaroba, ecc. sono puliti secondo le normali linee guida. Non sono più necessarie misure di pulizia e disinfezione straordinarie.

Disposizioni a partire dall’11 maggio 2020

Affinché il settore del fitness non debba rimanere in isolamento, il Consiglio federale, nell’ambito delle decisioni prese il 16 aprile 2020, ha incaricato il Dipartimento della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) di elaborare un concetto per allentare le misure nell’intero settore dello sport. Il concetto ha lo scopo di mostrare come, nel quadro delle misure di protezione ancora valide e preponderanti, la formazione sportiva nello sport popolare e competitivo può avere luogo di nuovo.

A questo punto, IG Fitness Schweiz fornisce il concetto di protezione ufficialmente valido per l’industria del fitness, che è stato approvato da Swiss Olympic. Questo concetto di protezione contiene tutte le informazioni rilevanti per le organizzazioni sportive e gli organizzatori di eventi interessati ed è stato sviluppato in collaborazione con l’UFSPO, l’UFSP e l’UFAG. Ai sensi della risoluzione del 29 aprile 2020, i centri di fitness possono riaprire a partire dall’11 maggio 2020, previa presentazione e rispetto di questo piano di protezione.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in tedesco.

Vous pouvez télécharger ici le concept de protection en français.

Qui potete scaricare il concetto di protezione in italiano.

Domande frequenti sul concetto di protezione

Fondamentalmente si può fare fitness di gruppo con un massimo di 5 persone (compreso l’istruttore) e con la distanza di protezione di 2 metri. È responsabilità degli istruttori del corso assicurarsi che venga mantenuta una distanza di 2 metri tra ogni partecipante. (Es. Con i pennarelli nella stanza). Un altro fattore importante è che le ore di corso sono distanziate, dato che i partecipanti non possono incontrarsi tra loro quando si cambiano. Il tempo suggerito tra le lezioni è di 30 minuti. Sono necessari anche dei segni sul pavimento all’ingresso delle stanze, in modo che la distanza di 2 metri possa essere mantenuta.

  • In effetti, non c’è una descrizione di regole dedicata a questo. In linea di principio, tuttavia, vale quanto segue: 5 persone per sala corsi, per cui l’UFSP richiede uno spazio di almeno Sono previsti 10m2 per persona e nel caso di un gruppo di 5 persone la stanza del corso ha una dimensione minima di circa. dovrebbe avere 80 m2.
  • Tuttavia, se la sala del corso è “molto grande”, allora anche due gruppi di 5 possono allenarsi in essa. Qui, l’UFSP assume una dimensione minima di circa. 150 m2 da. È importante che la distanza di 2m sia sempre mantenuta all’interno del rispettivo gruppo di 5 e che una distanza minima di altri 2m sia mantenuta tra i due gruppi di 5, cioè almeno 2m. 4m (!) è disponibile. Quindi, la mescolanza dei due gruppi di allenamento può e deve essere evitata. (Motivo: Nel caso di una possibile infezione da corona di una persona del rispettivo gruppo di formazione, deve essere possibile rintracciare chi altro era nel gruppo di formazione per identificare e isolare anche queste persone).
  • In linea di principio, l’UFSP considera anche i parametri di geometria della stanza, la ventilazione e, naturalmente, la forma di esercizio come importanti criteri decisionali per l’organizzazione di corsi con 1 o più gruppi di 5. Per questo motivo, i centri fitness dovrebbero anche utilmente includere informazioni sui parametri nei loro concetti di protezione, in modo che si possa spiegare agli ispettori come non si mischiano i gruppi di 5 e quali forme di esercizio possono temporaneamente astenersi, perché, per esempio, non vogliono mischiare i gruppi di 5. le persone che si esercitano avrebbero bisogno di un raggio di movimento più ampio dei loro 10 m2.

Ogni membro deve essere interrogato sul suo stato di salute prima di essere ammesso al centro fitness. Questo può essere fatto in forma di intervista, ma anche attraverso un’autovalutazione dei membri. Se uno o più sintomi sono affermati dal membro, l’ingresso al centro fitness non sarà permesso.

Un massimo dell’80% del numero di stazioni di allenamento utilizzabili può essere presente nell’area di allenamento. Locali come il guardaroba e la reception non rientrano nell’area di formazione.

Attualmente, le strutture sono autorizzate ad aprire solo per le sessioni di allenamento. Per tutte le offerte d’acqua sono validi i regolamenti dei concetti di protezione corrispondenti.
Questi possono essere trovati sul sito web di Swiss Olympic.

Sì, questo è permesso. Poi si applicano i regolamenti per l’area di addestramento.

Sì. Questo è facilmente controllato da un sistema di check-in. Il modo in cui funziona è lo stesso dei negozi, dove c’è anche un controllo del numero massimo di articoli all’ingresso. numero di persone viene effettuata.

Se le persone particolarmente vulnerabili lo desiderano, possono allenarsi a proprio rischio durante il normale orario di allenamento. Tuttavia, devono essere messi al corrente del rischio da voi come fornitore.

  • È importante che ogni stanza sia visibilmente etichettata con il numero massimo di persone.
  • Le distanze devono essere chiaramente indicate in tutte le stanze. (ad es. marcature del pavimento)

A causa del concetto di protezione per i centri fitness, non c’è nessuna disposizione che richieda una supervisione permanente in loco. Tuttavia, è responsabilità del centro fitness assicurare che le misure di protezione siano in atto e rispettate.